Calore sempre più sostenibile

Dalla nostra ricerca e sviluppo nascono soluzioni tecnologiche innovative per aumentare il comfort climatico, semplificare al massimo la gestione dei nostri prodotti e diminuire, anzi, azzerare, l’impatto ambientale. Serve impegno per questo e noi ce la mettiamo tutta. Da sempre.


Abbiamo aderito convintamente allo schema di certificazione volontario “Aria Pulita”, promosso da AIEL, Associazione Italiana Energie Agroforestali. Abbiamo aderito pensando all’ambiente in cui vivono i nostri clienti e in cui vivi amo anche noi. Perché? Perché crediamo che i valori di un brand siano parte integrante della sua qualità. La certificazione “Aria Pulita”, è la prima in Italia che suddivide i sistemi di riscaldamento a biomassa sulla base dell’impatto ambientale (emissioni) e del rendimento energetico (consumi). L’adesione è una libera scelta, ma per Palazzetti rappresenta un obbligo morale. Per questione di trasparenza innanzitutto, e perché aderire significa assicurare ai consumatori uno strumento in più per scegliere gli standard di qualità più elevati. Il sistema di classificazione di merito introdotto (da 2 a 5 stelle) consentirà di selezionare inoltre i prodotti top.
img-fluid

Come si ottiene “Aria Pulita”

Per fregiarsi del marchio “Aria Pulita” e per essere inseriti nella scala di merito e ottenere le relative stelle, ogni prodotto viene meticolosamente verificato da un Comitato di Certificazione, coordinato da AIEL e composto da rappresentanti di ENEA, LEGAMBIENTE, ENAMA, cioè dai soggetti più severi e più coinvolti in ambito di protezione dell’ambiente e garanzia dei consumatori.
img-fluid
Per ottenere la certificazione “Aria Pulita” viene chiesto alle aziende uno sforzo importante, che solo un profondo convincimento può sostenere. La certificazione infatti è assegnata esclusivamente dopo test molto severi e rigorose procedure di verifica sui prodotti.